Stare bene con se stessi vuol dire amare la persona che si è, dentro e fuori. Certo, non è semplice, occorre duro lavoro e alcune regole importanti che implicano un cambiamento radicale di pensieri, di emozioni e di azioni.

Troppe volte gli stati d’animo negativi ci portano a distruggere tutto ciò che abbiamo creato in tutti i settori dalla famiglia agli amici

E’ questione di prospettiva mentale, di imparare a porsi in maniera positiva nei confronti degli altri, di se stessi e della realtà. Spesso le persone non riescono a trovare equilibrio nella propria vita, il sentimento dominante è una sorta di inadeguatezza alle situazioni, ma anche la convinzione di non essere all’altezza delle sfide che quotidianamente dobbiamo affrontare.

Ne deriva uno stato di frustrazione e scarsa stima in se stessi, che rendono l’individuo demotivato e debole, incapace di prendere decisioni concrete per dare una svolta alla propria vita. Per capire bene se le cure che ci concediamo di solito sono davvero preziose, ecco un elenco di come si comportano le persone che stanno bene con se stesse.

Oggi è un buon giorno per sorridere…Ogni giorno accade qualcosa che si merita un nostro sorriso. Sorridere ci fa bene allo spirito e al corpo, ci rende più belli e più sicuri di noi stessi. Non sprechiamo le giornate ad avere musi lunghi, ma sorridiamo agli altri e a noi stessi.

10 comportamenti delle persone che stanno bene con se tesse

1) Si accettano per come sono e per i risultati che hanno ottenuto finora

Anche per quello che nel nostro passato ci è successo e gli errori che pensiamo di aver commesso è importante imparare ad accettarsi. Qualcuno dirà: “Facile a dirsi, ma non facile a farsi.” Ovviamente si tratta di un percorso graduale, che possiamo iniziare in modo graduale, intanto agendo razionalmente, cioè diventando consapevole che accettare se stessi “tutto incluso” è fondamentale.

2) Accettano la vita per come essa è

In ciascuno di noi ci sono aspetti che proprio non ci piacciono e che vorremmo fossero diversi. Il fatto è che molte cose nel mondo non possiamo proprio cambiarle. O, meglio, essere persone adulte e mature significa comprendere e saper distinguere quello che è giusto e possibile cambiare e quello che non è possibile cambiare ed è bene, per la nostra serenità e la nostra felicità, accettare.

3) Si danno da fare per migliorarsi

Diamoci da fare per influenzare gli aspetti del mondo esterno sui quali abbiamo un reale potere di influenza, cioè quelli che rispetto a una nostra azione precisa e definita hanno una reazione positiva, in equilibrio rispetto allo sforzo che ci è stato richiesto.

4) Hanno imparato ad adattarsi alle circostanze

Per quel che riguarda ciò che non riusciamo a cambiare, usiamo il sano principio naturale dell’adattamento: adattiamo i nostri comportamenti all’ambiente circostante e facciamolo solo se questo adattamento ci porta vantaggi concreti, tangibili e indubbi.

5) Si impegnano a migliorarsi

Per quanto riguarda le nostre caratteristiche personali, di sicuro ci sono degli aspetti che possiamo migliorare, come accade a tutti, nessuno escluso. Considerato che gli aspetti da migliorare innanzittutto vanno accettati (vedi passo 1), tenete presente che il fatto di crescere e di trasformarsi in meglio rende la vita degna di essere vissuta.

Per cui: coltiviamo il nostro giardino interiore, potenziando i propri punti forti e avendo grande cura dei nostri punti di miglioramento, dando benzina sia alle nostre caratteristiche vincenti, sia a quelle che possono diventare tali. Il nostro modo di muoverci per esempio, di parlare, di usare la voce, il nostro modo di ragionare e di stendere una relazione di lavoro. Un nostro talento nello sport, nella cucina, nelle attività manuali. E anche la tua capacità di entrare in empatia con gli altri, di incoraggiarli, di valutare le situazioni o le opportunità.

6) Accettano anche le sconfitte

Diceva Andy Warhol “La vita è troppo breve per prendersela per uno stupido errore. ” Ed è proprio così; se vogliamo stare bene con noi stessi, dobbiamo accettare i momenti “bassi” della vita, concedendoci il tempo giusto per “elaborare” i lutti, le delusioni e le sconfitte.

7) Celebrano i successi ottenuti

Quante volte ci sarà capitato di aver fatto qualcosa di molto bello e non aver dato la giusta importanza? Impariamo a celebrare e a dare risalto ai momenti “alti” della vita, concedendoci il tempo e il modo di festeggiare vittorie, obiettivi raggiunti, momenti di crescita e traguardi di consapevolezza.

8) Accettano gli altri per come sono

Noi non possiamo cambiare gli altri, gli altri non cambiano noi. Gli altri, poi, non sono qui per cambiare il mondo secondo le nostre direttive, i nostri desideri, le nostre preferenze. E Allora? Non permettiamo a nessuno di cambiarci…cerchiamo di non cambiare per compiacere gli altri.

9) Si documentano su tutto ciò che accade nel mondo

Coltiviamo il nostro spirito e la nostra mente leggendo, informandoci, migliorando la nostra cultura e la nostra conoscenza del mondo: questo ci permette di essere più accorti, più furbi, meno ingenui e anche di affrontare con più sagacia le persone e le relazioni. Altro che farci prendere in giro dal primo che capita.

10) Hanno fiducia nelle loro potenzialità

Abitiuamoci a pensare che le risorse personali che abbiamo a disposizione sono più che sufficienti per permetterci di ottenere ciò che vogliamo dalla vita. Semmai il passo in più che dobbiamo compiere è quello di diventare davvero abili a usarle come ci è più utile.

PER CONCLUDERE

Stare bene con se stessi è la prima cosa di cui bisogna occuparsi per migliorare la qualità della vita, per stare in mezzo agli altri e per portare all’interno della propria esistenza una ricchezza preziosa e costante.

Fonte: http://psicoadvisor.com/comportamenti-delle-persone-stanno-bene-stesse-3327.html

Commenti

commenti