Mese: marzo 2017

Non si è solo ciò che si mostra

Per stare bene con noi stessi, è importante mostrarsi al mondo esattamente come siamo e non interpretare un ruolo che non ci appartiene. Siamo molto più di un involucro, più di un sorriso che trasmette felicità ed empatia. Dietro il nostro volto e nel nostro cuore, si trovano le cicatrici che gli altri non possono vedere, ma che ci definiscono come persone. Non giudicate solo in base a ciò che vedete, e non pensate di conoscere gli altri in base a ciò che si dice di essi. Ogni persona è il risultato delle proprie esperienze passate, del presente e...

Read More

Lamentarsi rende stupidi, è scientificamente provato

Recenti ricerche scientifiche fatte anche alla Stanford University hanno dimostrato che ascoltare per più di 30 minuti al giorno contenuti intrisi di “negatività” nuoce a livello cerebrale. La lamentela viene processata in quella parte di cervello dedicata alle funzioni cognitive normalmente usata per risolvere i problemi e la sua presenza causa letteralmente una rimozione di neuroni.movie John Wick: Chapter 2 streaming Senza prestare attenzione al nutrimento che diamo al nostro cervello i neuroni sono a rischio e il malessere è garantito. Un ulteriore studio di Eurodap sostiene che il 90% degli italiani vive in un costante stato di allarme. I...

Read More

Curate il corpo e curerete l’anima

Corpo e anima sono una cosa sola; se vi fa male l’uno, vi farà male anche l’altro e viceversa. Se siete stanchi e annoiati, vi mancherà anche la motivazione, sparirà l’allegria e vi spegnerete pian piano. Il corpo influisce sullo stato d’animo e lo stato d’animo sul corpo. La vita è piena di situazioni e persone che ci feriscono, sia fisicamente che mentalmente, ma se non siamo in grado di guarire, il dolore perdurerà e ci impedirà di vivere una vita piena e ricca di soddisfazioni. Imparate a guarire il vostro corpo e la vostra anima. Il corpo non...

Read More

432 Hertz – Fisica Quantistica e Conoscenze al confine

L’accordo a 432 Hertz (Hz) – la nuova alchimia della musica elettronica – risuona con le frequenze fondamentali del vivente: battito cardiaco, replicazione del DNA, sincronizzazione cerebrale, e con la Risonanza di Schumann e la geometria della creazione. Purtroppo, invece, la maggior parte della musica prodotta a partire dal 1939, vibra a frequenze incoerenti di accordi a 440 Hz. Nel campo della “sintesi elettronica” sono stati compiuti balzi assolutamente sbalorditivi, in grado di aggiungere sempre nuovi elementi alle comuni frequenze generate dai normali oscillatori di base. Tali sonorità, spesso definite troppo superficialmente “fredde” rappresentano l’espressione più pura della congruenza...

Read More

LIKE BOX

VIDEO

Loading...

Newsletter