Mese: gennaio 2019

Il fallimento è un livido, non un tatuaggio

Henry Ford, fondatore dell’azienda Ford Motor Company, diceva che il vero fallimento è quello da cui non impariamo niente. In questo senso, uno degli automatismi che può derivare dalla consapevolezza dell’errore è l’autopunizione. Ci colpevolizziamo fin nel profondo di noi stessi, mentre all’esterno regna apparentemente il silenzio. Teniamo il fallimento in privato, come se questa ferita non si rimarginasse mai. Grandi pensatori, filantropi e persone di successo hanno ribaltato il significato del fallimento e ci hanno mostrato che nelle loro vite è stato solo un livido e non un tatuaggio. Bill Gates, per esempio, ci rivela che è positivo celebrare il successo, ma che è il silenzio...

Read More

NON È QUESTA L’ORA DI ARRENDERTI, ANIMA ANTICA

Il confine dei mondi e del tempo è ormai oltrepassato con successo. Il passaggio dall’era governata dall’energia maschile alla nuova era governata dall’energia femminile, dall’era del padre all’era della madre, dall’era della piramide all’era del vaso, è già avvenuto. Che cosa sta avvenendo? Quali nuovi doni, quali nuove leggi e regole? Nella terza dimensione, la dimensione dell’energia maschile, della materia, della mente, ogni cosa funziona in base al simbolo della piramide. Il capo in alto, da solo, gli altri che man mano discendendo, aumentano di numero e scendono di importanza. Dio è visto in cima a quella piramide, quasi inaccessibile, solo,...

Read More

Come la lamentela riprogramma il cervello verso ansia e depressione

Ogni volta che poni l’attenzione su ciò che c’è di positivo, di lodevole e benefico in ogni circostanza o situazione stai cambiando il tuo cervello per il meglio. Il Dott. Donald Hebb, neuropsicologo che sta trasformando la psicologia e la neurobiologia con le sue teorie, afferma che le cellule del cervello sviluppano delle strette relazioni tra di loro a seconda di ciò su cui abitualmente poniamo l’attenzione. Sono abbastanza sicuro che tutti noi conosciamo persone che sono costantemente negative. Hanno sempre qualcosa di cui lamentarsi, vedono sempre il bicchiere mezzo vuoto e raramente godono di qualcosa senza trovare qualche...

Read More

Stare bene con sé stessi non ha prezzo

Stare bene con sé stessi non ha prezzo. È un’arte che richiede due prerequisiti: riconciliarsi con il passato per scacciare alcune delusioni e smettere di ossessionarsi con il futuro per calmare le ansie. Sentirsi bene è soprattutto imparare a pensare in modo corretto, concentrandosi su un presente in cui plasmare una pace interiore che nessuno deve disturbare. Sicuramente siamo tutti d’accordo con queste affermazioni. Ma perché è così difficile trovare questo equilibrio interiore in cui ci sentiamo pieni, nel quale godere di ciò che abbiamo e di ciò che ci caratterizza? Che lo vogliamo o no c’è sempre qualcosa che...

Read More

La Ghiandola Pineale produce le molecole dell’espansione della coscienza

La ghiandola pineale produce molecole beta-carboline e serotoninergici che influenzano gli stati di coscienza. Sono coinvolte nella produzione dei sogni notturni, esperienze mistiche, illuminazione e nell’alternanza della dominanza emisferica cerebrale. di Francesetti, Gecele, Meluzzi Secondo gli studi storici eseguiti dal neutoanatomista J. Ariens Kappers, (l979), la ghiandola pineale fu scoperta più di 2300 anni fa da Herophilus (325-280 a.C.) un anatomico alessandrino, il quale riteneva che essa controllasse il flusso della memoria. La letteratura indiana antica presenta numerosi riferimenti alla pineale come organo di chiaroveggenza o di meditazione, che permetteva all’uomo di ricordare le sue vite precedenti. Per i...

Read More

LIKE BOX

VIDEO

Loading...

Newsletter