Quanto più ci troviamo di fronte a situazioni complicate, tanto più impariamo a raggiungere un distacco emotivo e a pensare bene prima di prendere qualsiasi decisione.  È una questione di tempo e di esperienza. Una grande quantità di esperienza.

Possiamo dire che il distacco emotivo è una regola non scritta che vediamo e sentiamo in modo diverso.
Di fronte a situazioni negative è necessario vivere al meglio le nostre emozioni e far si che le nostre azioni siano coerenti con i nostri sentimenti.
Di cosa abbiamo bisogno per allenarci al distacco emotivo? Non esiste una formula magica, perché dipende da fattori personali e dalle circostanze in cui si trova la relazione che è in gioco. Ci sono alcune persone che sono entrate nel nostro cuore così profondamente che è quasi impossibile prendere le distanze da loro. In ogni caso, a volte dobbiamo separarcene, specialmente se il rapporto non porta a nulla o peggio ancora, ci  fa vivere solo inutili sofferenze.

Quali sono le tappe fondamentali per un distacco emotivo?
È necessario darsi il tempo di riprendere il controllo di ciò che si pensa, si sente e si fa.
Meglio non prendere decisioni importanti quando si è sopraffatti da emozioni negative temporanee.
Imparare a relativizzare gli eventi si vivono. Il tempo aiuta a prendere le distanze e a ridurre qualsiasi entanglement emotivo, che è responsabile delle delusioni e delle aspettative.

Ascolta la tua “bussola”, la tua intuizione interna. Ti dirà sempre ciò che è bene e ciò che è male.
Impara a distinguere tra ciò che è degno della tua attenzione e ciò che deve essere ignorato.
Impara a non essere controllato da emozioni, anche se questo è diffificile…  Dovresti imparare come si fa con l’esercizio fisico o come ogni altra capacità.

Il distacco emotivo è utile dopo una decisione sbagliata, quando i nostri sentimenti non vengono corrisposti e per non rimpiangere nulla nella vita.

Impariamo ad essere come l’acqua, che passa e con naturalezza, scivola via.

Fonte: http://it.anahera.news/mente-distacco-emotivo/

Commenti

commenti