Ogni giorno compiamo decine, a volte centinaia di piccole scelte. Caffè o tè? Camicia rossa o bianca? Scale o ascensore? L’indecisione che ci coglie in questi casi è come un lavandino che gocciola: sembra futile, ma alla fine ci allaga il pavimento.
Capire come fare sempre la scelta giusta nelle piccole scelte quotidiane è facile… quando capisci che non la scelta di per sé non ha nessuna importanza!

Sentirsi indecisi è una delle sensazioni più fastidiose che esista. Ci sentiamo letteralmente “divisi”, ed infatti l’indecisione causa una divisione della nostra energia, perchè ci proiettiamo mentalmente in due o più direzioni cercando di capire intellettualmente quale sia la migliore per noi.

Così facendo separiamo la nostra energia, perdiamo potere e sperimentiamo la confusione.

Voglio trattare qui le piccole scelte quotidiane, non quelle esistenziali che muovono tanta più energia.
Imparare ad essere decisi nelle scelte quotidiane crea infatti un campo potentissimo in grado di sostenerci quando ci troviamo ad affrontare bivi che ci appaiono molto più importanti.

Allora iniziamo: potremmo dire che di solito tra due soluzioni la prima che viene in mente è generalmente quella giusta, prima ancora che la mente possa cominciare a fare il suo elenco di pro e contro.
Oppure potremmo dire che la soluzione che genera la sensazione corporea più piacevole è praticamente sempre quella più efficace per noi.

Ma, visto che parliamo di piccole scelte quotidiane, e la mente ci lascia liberi di giocare un pò di più, vorrei andare ancora oltre.

Questo è il piccolo segreto per creare un incredibile serbatoio di energia.
Indipendentemente da quello che scegliamo, nel momento in cui ci allineiamo alla scelta senza domandarci più se sia quella giusta, creiamo coerenza nella nostra energia. E se continuiamo a farlo nelle altre altre piccole scelte che seguono, la coerenza aumenta creando non solo un senso di benessere, ma un pattern, un’attitudine ad essere decisi che ci sosterrà quando incontreremo scelte più importanti.


Perchè è così importante allenarsi nelle scelte quotidiane?

Proprio perchè, essendo scelte che la mente considera con più leggerezza, incontriamo meno resistenza, e possiamo giocare a scegliere senza ragionare sulla scelta, ma allineandoci totalmente ad essa subito dopo averla scelta.

Nel caso di scelte esistenziali è molto più difficile, perchè la mente crea di solito una grande resistenza, e abbiamo spesso un irrefrenabile bisogno di “capire” intellettualmente, di valutare i pro e i contro, di riflettere e ragionare.
Più avremo accumulato indecisione nelle scelte quotidiane, più avremo bisogno di pensare quando si tratta di fare scelte esistenziali. Più avremo imparato a ad allinearci alle scelte quotidiane, qualunque esse siano, e a prenderle rapidamente senza dare peso alle varie alternative, più saremo capaci di affrontare le scelte esistenziali ricevendo direttamente le indicazioni della nostra mente superiore.

E’ un meccanismo naturale, perchè quando abbiamo più energia abbiamo più consapevolezza, e quando abbiamo più consapevolezza tutto accade molto più fluidamente, senza che dobbiamo sforzarci di fare la scelta giusta.

Per me le scelte quotidiane sono una palestra molto divertente. La mente è generalmente più rilassata, ed è divertente imparare a scegliere in modo sempre più rapido subito allineandosi alla scelta e procedendo verso un’altra, e in quel fluire di piccole scelte è meraviglioso percepire il crescere dell’energia, un senso di benessere e leggerezza, potere e consapevolezza che si espande sempre di più.

Allora… la prossima volta che siete indecisi su come vestirvi… divertitevi! Agguantate la prima cosa che vi capita sottomano e allineatevi totalmente a quella scelta, come se fosse l’abito più meraviglioso che vi poteva capitare.

E ricordate: le scelte non sono mai giuste o sbagliate di per sé: è il modo in cui ci allineiamo ad esse che le rende piacevoli o spiacevoli.

Fonte: https://accademiainfinita.it/blog/12-coscienza/29-come-superare-l-indecisione-nelle-scelte-quotidiane

Libro consigliato:

Commenti

commenti