Come aprire il terzo occhio e ritrovare l’intuito

Cos’è il terzo occhio, l’intuito

La Ghiandola Pineale, o Terzo Occhio, è considerata la “sede dell’anima” ed è il centro del nostro sistema di guida spirituale.

A tanti fa paura il termine terzo occhio perché spesso viene associato a fenomeni mistici e paranormali, ma possiamo vederlo come qualcosa di molto più semplice: l’intuito.

Il terzo occhio è da sempre il simbolo del proprio potere spirituale:

  • E’ l’organo che ci permette di sentirci connessi con l’ Universo
  • Di andare oltre ai 5 sensi
  • Di penetrare negli strati superiori della coscienza
  • Di “sapere”, percepire, sentire anche quello che non sai a livello mentale

Il concentrarsi sulla propria crescita personale, sulla evoluzione del sé interiore, corrisponde al riattivare il terzo occhio, l’organo collegato direttamente con il macrocosmo e con Dio.

La ghiandola pineale, infatti, nell’arco del tempo di è calcificata ed alcune delle sue funzioni sono state inibite.

Il terzo occhio nelle filosofie orientali corrisponde al sesto chakra, e in quanto tale ogni tanto il flusso di energia si può bloccare a causa di paure e credenze limitanti.

È nostro compito mantenere aperto il flusso di energia per mantenere aperte le porte dell’ intuizione e della visione interiore.

 

Quando non c’è equilibrio tra il terzo occhio e gli altri chakra:

  • Ci sentiamo confusi
  • Facciamo fatica a prendere decisioni
  • Ci sentiamo disconnessi dalle persone che ci stanno vicino
  • Giudichiamo in fretta
  • Non ci fidiamo del nostro intuito
  • Abbiamo un blocco creativo

Perché attivare il terzo occhio

Sebbene la salute di tutti i chakra sia importante, l’apertura del sesto chakra è assolutamente vitale.

Esso ci fa andare al di là dei cinque sensi e della razionalità ed è sintonizzato e consapevole delle dimensioni superiori.

Sbloccarlo ci permetterà di ‘vedere’ le cose con più chiarezza e di ‘vedere oltre’ la realtà fisica materiale.

Attivare il terzo occhio è un processo che richiede tempo e non avverrà le prime volte che tentiamo.

I benefici dell’attivazione del terzo occhio

  • Apprendimento più rapido
  • Maggiore intuizione
  • Aumento della creatività
  • Chiarezza nelle decisioni
  • Maggiore telepatia
  • Maggiore concentrazione
  • Empatia
  • Sogni più vividi
  • Avere una migliore consapevolezza di sé,  dei propri valori e di cosa vogliamo fare nella vita
  • Maggiore fiducia in sé stessi

 

Le 6 cose da fare per attivare il terzo occhio

1. Esprimi gratitudine

Abbiamo tutti delle abilità intuitive innate e possiamo iniziare ad esprime la nostra gratitudine per tutte le volte che il nostro cosiddetto sesto senso ci ha suggerito le soluzioni giuste.

2. Pratica il silenzio

Nel silenzio il terzo occhio ha spazio per concentrarsi su altre sensazioni e di concentrarsi sui messaggi più profondi.

3. Esprimi la tua creatività

La creatività ti permette di uscire dai limiti della mente razionale ed esplorare emozioni, suoni e colori nuovi. Non c è bisogno di essere artisti ma solo di avere il coraggio,di esplorare qualcosa di nuovo. Puoi vedere una mostra, un film in un’ altra lingua, privare a scrivere qualcosa, qualsiasi cosa che ti costringa ad espandere gli orizzonti.

4. Aiutati con i colori

Ogni chakra ha un colore di riferimento per aiutare a sbloccare l’energia. Per il sesto chakra, cioè il terzo occhio, il colore è indaco. Puoi indossarlo, accendere una candela, o focalizzare la tua attenzione per qualche secondo su un’ immagine indaco per stimolare il flusso di energia.

5. Usa il tapping

Un metodo più pratico è usare il dito indice per picchiettare leggermente il centro della fronte o facendo piccoli cerchi per portare lì tutta l’energia. Dopo aver massaggiato il terzo occhio per circa 30 secondi, togli il dito e senti la spirale di energia attiva.

6. Prova con le affermazioni positive:
Sono connesso con l’ Universo
Seguo il mio istinto senza esitazione
So sempre qual’è la soluzione più adatta ai miei problemi
Mi sento creativo e libero di esprimere me stesso

 

Gli errori da evitare nell’aprire il terzo occhio

1. Rinunciare subito

L’attivazione del terzo occhio richiede tempo e pazienza. Se alla prima o seconda meditazione non ti sembra di sentirti più guidato nelle decisioni o non sei diventato improvvisamente telepatico, non ti preoccupare. Persisti nella meditazione e nella visualizzazione e datti il tempo di sviluppare queste capacità.

2. Tenersi strette le abitudini passate

Hai iniziato ad avere momenti di intuizione e ti stanno dicendo che alcune delle cose che fai non sono giuste per te. Cambiare le tue abitudini o prendere la distanza da certe persone non è facile, ma se non segui il tuo intuito finirai per bloccare nuovamente l’energia del chakra.

3. Assorbire troppa energia

Aprire il terzo occhio significa diventare più sensibili all’energia e se non impari a mettere dei limiti finirai per assorbirne troppa. Impara a proteggerti e a prenderti un momento di distanza quando ti senti sopraffatto dagli altri.

 

E’ pericoloso aprire il terzo occhio?

Aprire il terzo occhio non è pericoloso , ma come sempre nella crescita personale e spirituale, potrà portare cambiamenti notevoli nella tua vita.

Potrai renderti conto di cose che non vanno bene e decidere di cambiarle, potresti avere visioni o sogni o segni più evidenti rispetto a quelli che avevi in passato.

Queste cose possono spaventare o possono creare problemi nelle relazioni.

Non tutti sono aperti o interessati a questi temi, quindi dovrai trovare le persone giuste con cui parlarne.

Tu percepirai i cambiamenti come positivi ed eccitanti, ad altri sembreranno solo strani o preoccupanti.

 

Il simbolo del terzo occhio nelle diverse religioni

Il terzo occhio è stato dipinto in immagini sacre di diverse civiltà e religioni ed è sopravvissuto nel tempo in diversi continenti.

Questa tradizione ancora poco conosciuta nell’Occidente, è invece stata sempre presente:

  • nell’induismo
  • nel buddismo
  • nel taoismo
  • nelle immagini sacre degli egizi e delle civiltà dell’ America centrale.

Nelle tradizioni religiose induiste e buddiste corrisponde al sesto chakra, detto della fronte, che riguarda la capacità di comprendere la realtà vibratoria sovrasensibile, ed è pertanto in relazione con le facoltà di intuizione e di visione delle entità normalmente non percepibili. Un ramo specifico di yoga chiamato ‘ Kundalini Yoga’ è particolarmente strutturato per aiutare chi vuole risvegliare il Terzo Occhio e trovare il “Sé superiore” o l’anima.

Un’ altra possibilità di interpretazione fornita dagli egizi è che l’occhio rappresenti la dualità tra la vista nella dimensione fisica e materiale, contrapposta al terzo occhio invisibile, che è capace di vedere le verità più profonde. Questa possibilità viene suggerita anche dalle immagini del simbolo del terzo occhio provenienti dal Messico, dalla Colombia e dal Perù.

 

Meditazione guidata per aprire il terzo occhio

La meditazione è il metodo più potente per risvegliare il terzo occhio.

Consiglio di fare questa meditazione in particolare quando avrete una domanda a cui volete dare una risposta. Vi aiuterà a connettervi alla parte più elevata di voi stessi e trovare più facilmente l’ ispirazione.

Iniziamo con qualche respiro profondo per rilassare corpo e mente.

Visualizziamo una piccola ghiandola a forma conica dietro alla nostra fronte nel centro della testa. Ringraziamola per la sua innata abilità intuitiva e per averci guidato nelle decisioni fino ad oggi.

Adesso visualizza una piccola bolla di luce dorata che avvolge la tua ghiandola pineale.

Focalizza tutta la tua attenzione sul colore e il calore emanato da questa sfera e guardala mentre si attiva e iniza a ruotare su sé stessa in un vortice di energia.

La sfera inizia ad estendersi in tutta la tua testa che diventa leggera, come se fosse un palloncino. Resta in questo stato di presenza e leggerezza per qualche momento.

Infine raccogli tutta l’energia creata da questo vortice e racchiudila di nuovo nella ghiandola pineale, che adesso è ancora più potente di quando hai iniziato.

Sappi che avrai accesso a quell’ energia, a quella lucidità mentale e a quel potere intuitivo quando vuoi.

Fonte: http://www.spiritualitatradotta.it/terzo-occhio/

Commenti

commenti